CLOSE

TOSCANACCI ON THE ROAD

Cavriglia

MENÙ

CROSTINI NERI TOSCANI

CROSTINI CON LA GOTA

ANTIPASTO TOSCANO

PANINO DI’ BARROCCIAO

PANINO DI’ TRIPPAIO

hop-grey

CANTUCCI E VIN SANTO

LA RIBOLLITA

LA PAPPA AL POMODORO

LA TRIPPA

LA TRIPPA

IL LAMPREDOTTO

CHI SIAMO

Ho iniziato questa nuova attività nel 2011, un po’ per l’amore e la passione per la cucina, un po’ per la voglia di rimettermi in discussione. Ho lasciato un lavoro fisso, sicuro ma che ultimamente non mi dava più lo stimolo e la passione della quale io necessito per vivere. 

Mi hanno dato dell’incosciente ma il tempo e il coraggio mi hanno dato ragione. 

Nel 2012 per la prima volta ho lasciato la Toscana ed ho iniziato a proporre il cibo di strada fiorentino in Piemonte avendo un successo strepitoso e da lì ho toccato gran parte della nostra Italia arricchendomi ancora di più per le belle esperienze e soddisfazioni provate stando a contatto con persone di ogni parte dell’Italia, confrontandomi ed accettando consigli e suggerimenti. Cucinare per me è un’arte che richiede passione e creatività, così come mangiare non è solo sfamarsi ma anche nutrire l’anima: per questo la mia cucina è fatta con prodotti di stagione seguendo i ritmi della natura, proprio come si faceva una volta (la ribollita la cucino solo in inverno perché bisogna aspettare che il cavolo nero abbia preso il primo gelo perché sia buono), e di prima qualità esaltando ed utilizzando prodotti del territorio. Assaggio e seleziono personalmente le materie prime presso le aziende locali certificate e scelgo prodotti tradizionali per non perdere mai il contatto con i veri sapori della mia Toscana. Il panino co’ i’ lampredotto è diventato molto richiesto nelle manifestazioni street food dedicate alla cucina e agli alimenti e pietanze “mordi e fuggi” e molto apprezzato dagli streetfoodies . Le sue radici risalgono al 1400 quando i barrocciai con il loro piccoli carretti lo vendevano per le vie di Firenze coniugando quindi il cibo povero alla sofisticata arte dei meravigliosi palazzi storici, Io, con il mio truck “Toscanacci on the road”, ve lo servo come i vecchi trippai: ne tiro fuori un pezzo dal pentolone sempre in caldo, lo tagliuzzo sopra il tagliere e lo metto nel panino metà del quale lo inzuppo nel brodo, sale, pepe salsa verde e piccante e … un “gottino” di ottimo Chianti! E se chiudete gli occhi, dopo il primo morso, vi sembrerà di essere nei vicoli del centro storico di Firenze tra arte e tradizione!

toscanacciontheroad-logo