CLOSE

MICROBIRRIFICIO OPPERBACCO

Notaresco

ALLA SPINA

THIS IS MY PILS – Pils   5,2% vol.

Brassata con solo malto pils. La lunga lagerizzazione  la rende limpida e beverina. I luppoli tedeschi e cechi donano un amaro vellutato ed un fragrante aroma che accompagna il sorso. Il lievito è il Bohemian Lager.

BIANCA PIPERITA – Blanche   4,6% vol.

Birra d’ispirazione belga, in stile Blanche. Prodotta impiegando frumento non maltato, avena, buccia d’arancia e coriandolo. È caratterizzata dall’impiego di menta piperita e miele abruzzese.

EiPiEi – American Pale Ale   6,3% vol.

Il nome è lo spelling di APA, un adattamento americano alle Indian Pale Ale Inglesi. Nel rispetto dello stile si utilizzando luppoli americani: Columbus, Centennial, Cascade, Simcoe, Chinook, CItra con Dry Hopping a fine fermentazione. All’assaggio, dopo un primo impatto dolce, dovuto a malti caramellati, la scena gustativa viene monopolizzata dalle note agrumate, floreali ed erbacee dei luppoli che persistono lasciando una avvolgente sensazione di secchezza.

OVERDOSE – Imperial Ipa   9,2% vol.

Un Overdose di luppolo. Birra prodotta in collaborazione con il birrai dei birrifici Foglie D’erba e Dada, uniti da qualcosa di non tangibile ma altrettanto forte quanto arcaico in un’epoca dove anche i rapporti umani richiedono troppo tempo se non gestiti e controllati da oggetti inanimati.

L’UNA ROSSA – Belgian Ale   6,4% vol.

Birra rossa con segale e zucchero canna, aromatizzata con buccia d’arancia e coriandolo, caratterizzata dall’utilizzo di malti caramellati e torrefatti, In bocca risulta molto bilanciata, ma ricca di sapori in relazione al tenore alcolico.

10 E LODE – Belgian Strong Ale   10,0% vol.

Si ispira alle birre scure prodotte dai frati trappisti in belgio.
Esprime una grande forza, ma allo stesso tempo anche un grande equilibrio. 
Sono utilizzati 6 diversi tipi di malto d’orzo da cui derivano tutte le note olfattive.

CHI SIAMO

Il birrificio nasce nel 2008 a Notaresco, nel teramano, in una zona più nota per il vino che per la birra. Proprio per questo, Luigi Recchiuti laureato in Scienze Agrarie presso la facoltà di Bologna, ha voluto chiamare il birrificio OpperBacco utilizzando come logo il famoso bacco di Caravaggio con uno spumeggiante bicchiere di birra al posto del calice di vino. Fosse stato per Luigi il birrificio sarebbe nato già alcuni anni prima. Un rigetto da parte dell’UTF ha rallentato la realizzazione del sogno, ma la voglia di lavorare nel settore artigianale era cosi tanta che, nell’attesa che venissero ultimati gli adempimenti necessari, Luigi ha aperto un beer shop on-line e un locale di mescita. 

Nel 2009 è finalmente partita la commercializzazione delle sue birre. Dopo anni di “gavetta” come homebrewer la scelta inevitabile di fare il salto nel professionismo affidandosi all’esperienza di un birraio navigato come Leonardo di Vincenzo del Birrificio Birra del Borgo. Fatto costruire l’impianto da un artigiano di Vasto è ora libero di sfogare la sua passione! Oggi l’impianto di produzione è di 20hl e Opperbacco è un birrificio aprezzato a livello regionale e nazionale.

Qui trovate una videointervista di quando Luigi aveva appena iniziato l’avventura…